Affogato al caffè – il piacere dell’espresso col gelato

L’affogato al caffè è per me il principe indiscusso della chiusura di un pranzo estivo.

Quando l’afa comincia a farsi sentire, amiamo concederci il nostro amato caffè in svariati modi alternativi e rinfrescanti: caffè con ghiaccio, crema di caffè, caffè shakerato, frappè al caffè, ecc… Sono solo alcuni dei modi di consumare la nostra bevanda del cuore a basse temperature.

Tra tutti, quello che più si avvicina a essere un vero e proprio dessert in formato “mignon”, è proprio l’affogato al caffè: una o più palline di cremoso gelato che annegano dentro un buon espresso. Riuscite a immaginare una pausa migliore?

Affogato al caffè

Il gelato affogato nel caffè è una combinazione talmente consolidata da sembrarci banale. Ma non lo è, tanto che non sempre quando lo ordiniamo al bar o al ristorante ci viene servito nella maniera corretta: spesso è troppo liquido o abbinato al gusto di gelato sbagliato.

Affogato al caffè: consigli utili

Che lo ordiniate oppure lo prepariate a casa, ricordate che è importante servire separatamente il gelato in coppa e un doppio espresso in tazzina (per un risultato eccelso scegliete un caffè molto aromatico come la Monorigine Limu). Questo consentirà al consumatore di versare il caffè sul gelato al momento di gustarlo senza farlo liquefare troppo.

È molto importante scegliere bene il gusto del gelato:

  • affogato classico con il gelato alla vaniglia: è l’abbinamento più tradizionale, quello con cui certamente non si sbaglia; la proteina del latte si lega ai tannini del caffè rendendolo meno amaro e più gradevole al palato;
  • affogato intenso con il gelato alla nocciola: per chi è alla ricerca di “esperienze di gusto” è questo l’abbinamento ideale; il sapore ricco e tostato della nocciola diventa sublime insieme a quello del caffè;
  • affogato goloso con il gelato alla crema: un’altra combinazione di sapore classica che rispetto a quella con la vaniglia è più saporita e voluttuosa;
  • affogato raffinato con il gelato alla mandorla: per i palati più esigenti che amano essere stuzzicati l’abbinamento tra caffè e mandorla – frutto spesso riconosciuto tra i sentori del caffè – è assolutamente da provare.

Mai l’affogato con il gelato al caffè! Una ridondanza di sapori e una sovrapposizione di aromi tra quelli dell’espresso e quelli del caffè utilizzato per la preparazione del gelato potrebbero appesantire il vostro affogato.

gelato con caffè espresso

Per un vero peccato di gola completate sul momento l’affogato con della panna fresca appena montata… anche se personalmente preferisco la versione “senza”, decisamente più rinfrescante. E voi quale versione preferite, con o senza panna?

Raffaella Caucci
Raffaella Caucci

Food Writer and Food Photographer

Raffaella è una professionista in comunicazione specializzata in ambito food. Autrice di articoli e ricette, scrive e fotografa mensilmente per Alice Cucina e gustoSano. Per lei non esiste buongiorno senza un cappuccino.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>