Un week end a Vicenza, Patrimonio dell’Umanità

Se hai un week end libero in primavera una delle mete più carine e ricche di storia in Veneto è Vicenza.

Spesso trascurata dai turisti – che preferiscono visitare altre destinazioni più conosciute della regione come Venezia, Verona e Treviso – Vicenza è un museo a cielo aperto, dichiarata nel 1994 Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

vicenzaBasta una camminata tra le vie principali di questa cittadina per accorgersi che ogni palazzo racconta la storia di Andrea Palladio, celebre architetto del 1500.

È magnifico passeggiare con il naso all’insù per scoprirne ogni scorcio. O nelle giornate di pioggia trovare riparo tra i numerosi portici che permettono di godere, nonostante il brutto tempo, delle sue meraviglie. Una piccola pausa alla Bottega del Caffè Dersut di Corso Fogazzaro, per poi proseguire l’itinerario, guida alla mano.

Cosa vedere a Vicenza

La Basilica Palladiana, simbolo della città di Vicenza, costruita a metà del 1500 da Palladio. Sede della vecchia magistratura ora ospita mostre temporanee. È visitabile internamente e il biglietto ha il costo di 2€. È possibile utilizzare questa location per celebrare matrimoni o noleggiarla per eventi.

Piazza dei Signori, piazza principale di Vicenza, interamente pedonale, sulla quale si affacciano grandi opere del Palladio come la Cattedrale di Santa Maria Annunciata o la Torre Bissara. Se desiderate vivere un’esperienza unica vi consiglio di visitarla il martedì o il giovedì e di comprare della sopressa vicentina, una delle tipicità culinarie della zona.

Vicenza

Palazzo Chiericati, costruito da Andrea Palladio come dimora dei conti Chiericati, oggi ospita una pinacoteca. La collezione di quadri è degna di nota: non solo dipinti ma anche mappe e stampe. Il costo del biglietto d’ingresso è di 7€

vicenza

Il Teatro Olimpico, una vera meraviglia di Vicenza. All’interno di un palazzo semplice si cela un teatro del 1500 perfettamente conservato, il primo di questo tipo in Italia. È libera la visita dei giardini antistanti che conservano alcune statue d’epoca, mentre a pagamento è la visita interna. Il costo del biglietto, che si può acquistare all’ufficio informazioni attiguo, è di €11,00.

vicenza

Una passeggiata per il centrale Corso Andrea Palladio è immancabile, magari prima di fermarsi in uno dei ristoranti locali ed assaggiare lo speciale baccalà alla vicentina.

vicenza

Giulia Marchesan e Fabio Sonce
Giulia Marchesan e Fabio Sonce

Fabio, blogger professionista, fotografo e videomaker. Lavora da anni nel mondo della fotografia real estate per una nota azienda internazionale. Appassionato di natura ama fare lunghe camminate in mezzo ai boschi con i suoi bambini. Giulia, social media manager e content writer, lavora come freelance creando contenuti per portali turistici. 

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>