Valvasone: un salto nel Medioevo

In Friuli tra Codroipo e Pordenone, un paio di km all’interno rispetto alla Strada Statale 13 che conduce a Udine, c’è un paesino che ha qualcosa dell’incredibile, uno dei borghi più caratteristici del Nord Est: Valvasone.

Una pausa da giornale&caffè Dersut nella vicina Codroipo e poi si parte alla scoperta di questo particolare territorio friulano. Siamo vicini al fiume Tagliamento e appena arrivati in paese si nota la presenza di alcuni corsi d’acqua che attraversano l’abitato creando delle suggestive atmosfere.

valvasone

La prima tappa è la Piazza Libertà, dove sono di particolare rilievo la chiesa del SS. Corpo di Cristo e il contorno di case che circondano la piazza con il portico al pianoterra, di chiara impronta medioevale.

Qui si trova anche la sede della Pro Loco di Valvasone, il luogo giusto dove trarre le prime informazioni sul luogo, magari acquistare anche qualche volume o souvenir del territorio.

È possibile anche fissare delle visite guidate del centro storico, per gruppi di almeno 15 persone, o anche prendere delle bici a noleggio per esplorare i dintorni in stile eco-friendly.

L’interno della chiesa riserva alcune belle sorprese, come il portone d’ingresso, la copertura e il grande organo racchiuso all’interno di due enormi ante in legno. Lungo una stretta stradina ci si incammina verso la Piazza del Castello. 

Un consiglio per gli amanti della fotografia: prima di arrivare fermatevi sulla destra e fate uno scatto alla roggia perpendicolare alla via, che scorre a fianco delle case verso l’esterno dell’abitato.

castello di valvasoneIl castello medioevale dei Conti Valvason domina il paesino da una modesta altura ed è parzialmente circondato da un giardino.

Parte è adibita ad abitazione privata, parte è visitabile. Non è un grande castello per dimensioni ma è molto curato all’interno. Da non perdere i grandi affreschi medioevali alle pareti interne, che narrano vicende anche grottesche, oppure il piccolo teatro di inizio ottocento ricavato in una grande stanza, con tanto di palcoscenico e palchi per i conti in legno.

La seconda settimana di settembre si tiene un’importante rievocazione storica medioevale. Alla sera il borgo antico si illumina con le torce e tra personaggi in costume è possibile rivivere fasti e atmosfere dei tempi passati. Durante le ore di luce si possono assaggiare specialità tipiche, magari assistendo ai tornei storici o alla battaglia tra un cavaliere e un grande drago di legno.

Valavasone è un piccolo borgo, ma riserva grandi emozioni che arrivano da tempi remoti, merita di essere esplorato.

valvasone

Giulia Marchesan e Fabio Sonce
Giulia Marchesan e Fabio Sonce

Fabio, blogger professionista, fotografo e videomaker. Lavora da anni nel mondo della fotografia real estate per una nota azienda internazionale. Appassionato di natura ama fare lunghe camminate in mezzo ai boschi con i suoi bambini. Giulia, social media manager e content writer, lavora come freelance creando contenuti per portali turistici. 

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>