Tagliatelle al caffè con crema di bufala, zucca e nocciole

Caffè a fine pasto? Ovviamente sì! Del resto non c’è modo migliore per concludere un’occasione conviviale. Come ti abbiamo già raccontato, esistono moltissimi modi per includere il caffè anche nelle ricette salate, rendendolo così principe a tutti gli effetti di pranzi e cene coi fiocchi. Perché se è vero che non esiste limite all’immaginazione è altrettanto vero che la sperimentazione in cucina è cosa buona e giusta – a patto di tenere sempre a mente alcune dritte.


Oggi ti raccontiamo una ricetta già ampiamente collaudata – e non di meno apprezzata – che stupirà ogni tuo invitato con il suo profumo inebriante e la sua stravagante golosità.
Tagliatelle al caffè fatte in casa dal sapore autunnale, rese irresistibili dalla dolcezza della zucca intervallata alla sapidità della mozzarella di bufala e delle alici. Dulcis in fundo, un tocco di nocciole tostate qua e là, a completare il piatto.

Tagliatelle al caffè con crema di bufala, zucca e nocciole

Acquolina in bocca? Vediamo assieme come si prepara!

Tagliatelle al caffè con crema di bufala, zucca e nocciole: la ricetta

INGREDIENTI (dosi per 4 persone)

Per la pasta fresca all’uovo:

Per condire:

  • 300 g di polpa di zucca precotta
  • 3 cucchiai di Grana grattugiato
  • brodo vegetale q.b.
  • olio extra vergine di oliva, sale, salvia fresca e pepe nero q.b.
  • 250 g di mozzarella di bufala
  • 6 filetti di alici del Cantabrico
  • 2 manciate di nocciole

PROCEDIMENTO

  1. Inizia dalla preparazione delle tagliatelle al caffè. Rompi le uova al centro della farina a fontana, incorporale aiutandoti con una forchetta. Aggiungi il caffè macinato e continua a mescolare.
  2. Quando saranno amalgamate, impasta a mano fino a rendere l’impasto liscio e omogeneo. Avvolgi nella pellicola trasparente e fai riposare in frigo per 30 minuti.
  3. Trascorso il tempo di riposo, stendi la pasta a macchina, abbastanza sottile. Ottenute le sfoglie, procedi con la formazione delle tagliatelle al caffè passandole nel rullo tagliapasta (se non lo possiedi puoi tagliarle anche a coltello).
  4. Metti a bollire l’acqua per la pasta, intanto occupati del condimento. Scalda un fondo di olio d’oliva e profumalo con la salvia. Elimina le foglioline e stufa la zucca precotta, allungandola con qualche mestolo di brodo vegetale, fai cuocere qualche minuto portando a bollore.
  5. Togli dal fuoco, aggiusta di sale e pepe, aggiungi il Grana. Frullatore ad immersione alla mano, riduci in crema aggiungendo olio evo a filo.
  6. Ora spezzetta la mozzarella e frulla anch’essa finemente, allungandola con qualche cucchiaio d’olio. Tosta le nocciole.
  7. Butta la pasta e cuocila al dente, ci vorranno un paio di minuti. Una volta scolata condiscila (fuori dal fuoco mi raccomando!) con la crema di bufala.
  8. Componi il piatto in questo modo: versa qualche cucchiaio di crema di zucca sul fondo, disponi al centro il nido di tagliatelle al caffè, termina con qualche alice e nocciola spezzettata al momento sopra la pasta. E, dopo aver goduto della sua bontà, non dimenticarti di terminare il pasto in bellezza. Come? Ma con un ottimo caffè Dersut ovviamente!
Tagliatelle al caffè con crema di bufala, zucca e nocciole
Tagliatelle al caffè con crema di bufala, zucca e nocciole
Kristel Cescotto
Kristel Cescotto

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter, e rimani aggiornato sul mondo Dersut.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter.
Per maggiori informazioni, consulta la Privacy Policy.