V60 – l’estrazione per un perfetto caffè filtro

Il V60 è tra i metodi di estrazione del caffè maggiormente utilizzati per la preparazione del caffè filtro; un metodo che in passato ha rivoluzionato il modo di bere, ma soprattutto di gustare, il caffè.

Sì perché fino ai primi anni del ‘900 il consumo di caffè non era molto piacevole: il sapore era decisamente amaro e, generalmente, conservava dei residui sul fondo.

Poi, nel 1908, una casalinga tedesca scoprì un nuovo modo per estrarre l’infuso di caffè utilizzando come filtro un foglio di quaderno del figlio, riuscendo ad ottenere una bevanda aromatica e pulita.

Da lì mise a punto il suo sistema e creò una vera e propria macchina per caffè utilizzando un pentolino di rame forato sul fondo, rivestito poi di carta assorbente; invenzione che fu registrata all’Ufficio Brevetti e che diede il via a ciò che conosciamo oggi come caffè filtro.

Estrazione V60: conosciamola meglio

Il metodo di estrazione V60 trae il suo nome dalla forma conica del filtro impiegato a forma di “V” con un angolo di 60°.

Gli elementi che contraddistinguono il V60 sono:

  • un grande foro centrale  che consente di regolare il flusso di acqua durante la preparazione della bevanda;
  • delle nervature interne a forma di spirale che migliorano la “Turbolence” consentendo all’aria di fuoriuscire durante l’estrazione.

Il sistema si basa sul principio di far gocciolare lentamente l’acqua calda – direttamente in brocca o in tazza – attraverso uno strato di caffè macinato, posto in un filtro di carta V60.

Percolando, l’acqua scioglie le sostanze idrosolubili contenute nella polvere del caffè, e le trasferisce nella bevanda.

Caffè filtro

In una estrazione con il V60 i parametri che possono influire sul sapore finale sono:

  • la temperatura dell’acqua;
  • la macinatura del caffè;
  • il rapporto fra quantità di acqua e polvere di caffè;
  • il modo in cui si versa l’acqua;
  • la qualità della miscela.

Come ottenere un caffè filtro perfetto

In considerazione dei suddetti parametri, la combinazione di fattori ideale per ottenere un buon caffè all’americana è:

  • acqua a 94°C;
  • macinatura del caffè non troppo fine;
  • 24 g di caffè ogni 400 ml di acqua;
  • versare 1/3 dell’acqua per far ammorbidire la polvere, attendere qualche minuto e poi versare lentamente l’acqua restante;
  • una miscela monorigine dolce, 100% Arabica, preferibilmente partendo da un caffè in grani da macinare sul momento. L’ideale è il Caffè BIO di Dersut (disponibile nello shop online) proveniente dal centro America, con il suo aroma ricco e persistente.
v60

Scopri anche tu il piacere di un buon caffè estratto con il metodo V60 e prova la nostra ricetta per assaporare il caffè filtro alla maniera di New York.

Raffaella Caucci
Raffaella Caucci

Food Writer and Food Photographer

Raffaella è una professionista in comunicazione specializzata in ambito food. Autrice di articoli e ricette, scrive e fotografa mensilmente per Alice Cucina e gustoSano. Per lei non esiste buongiorno senza un cappuccino.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter, e rimani aggiornato sul mondo Dersut.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter.
Per maggiori informazioni, consulta la Privacy Policy.