Idee anti spreco: 7 modi per riciclare le foglie di tè nella cura della casa

Un bagno rinfresca il corpo, una tazza di tè lo spirito.

(Antico proverbio giapponese)

Che il tè sia un toccasana per mente e fisico è un dato di fatto assodato da millenni e abbiamo già ampiamente elencato le tante proprietà di questa antica bevanda (scopri tutta l’ampia gamma di tè Dersut nel nostro shop on line). Ciò a cui forse non abbiamo mai pensato è che le foglie del tè si possono rivelare un aiuto prezioso anche per scopi alternativi al suo classico utilizzo, come ad esempio per fare del bene alla nostra casa. Perchè una buona tazza di tè giova alla salute e rassicura lo spirito, ma riciclare le foglie di tè farà di voi un consumatore ancor più attento e rispettoso dell’ambiente che ci circonda.

Esistono molteplici soluzioni anti spreco per riciclare le bustine di tè usato. Scopriamone alcune!

Come riciclare le foglie di tè: 7 idee

Il tè come alleato green per la cura della casa

Non tutti sanno che i tannini e gli acidi contenuti nel tè possono sostituire l’utilizzo di detergenti chimici per le pulizie di casa, contribuendo così a risparmiare all’ambiente una buona dose di agenti inquinanti.

Sebbene il tè non possa sostituire in toto la detergenza chimica, un buon compromesso potrebbe essere utilizzarlo alternato ai prodotti professionali per le pulizie quotidiane.

Vediamo assieme in quali faccende domestiche ci può essere d’aiuto riciclare le foglie di tè.

  1. Piatti e stoviglie incrostate: lasciali a bagno con una bustina di tè usata e, dopo questo prelavaggio, pulirli alla perfezione sarà molto più semplice e richiederà decisamente meno sforzo.
  2. Tappeti e moquettes: questi complementi d’arredo sono quotidianamente messi a dura prova nelle nostre abitazioni.
  3. Chi ha bambini, cani o altri animali domestici in casa sa bene a cosa ci riferiamo. Per rinfrescarli, eliminare odori indesiderati e donare la lucentezza originaria alle fibre dei tappeti – in alternativa al classico bicarbonato – basterà spargere delle foglie di tè usate e lasciate asciugare totalmente. Si lascia “in posa” 30 minuti per poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere.
  4. Vetri e specchi: il tè è un alleato perfetto nella rimozione del grasso e dello sporco sulle superfici. Utilizza le bustine di tè usate diluite in acqua in uno spruzzino. Vaporizza poi sulle superfici da pulire e passa un foglio di giornale appallottolato. Otterai così vetri puliti, splendenti e senza aloni. E la natura ringrazia!
  5. Mobili in legno e argenteria: il tè, quello nero in particolare, è ottimo per lucidare mobili e pavimenti in legno scuro. Basterà aggiungere delle bustine di tè in un secchio di acqua tiepida dove immergere poi uno straccio di cotone o il mocio, e distribuire uniformemente su tutta la superficie. Non solo, una soluzione di acqua e tè ti aiuterà anche donare il brillio originale alla tua argenteria!
  6. Concime organico per piante: per avere piante con foglie lucide e fiori dai colori vivaci basterà svuotare qualche bustina di tè direttamente nel terriccio. Infatti, proprio come i fondi di caffè, anche il tè è un ottimo fertilizzante naturale. Questo tipo di concime è particolarmente indicato per le piante acidofile come ortensie, camelie e azalee. Le foglie di tè usate, rispetto ai fertilizzanti chimici, non sono altrettanto potenti ed efficaci, ma ci consentono di ottenere comunque buoni risultati e di riutilizzare ciò di cui già disponiamo, limitando così gli sprechi e contribuendo alla buona riuscita di un’economia circolare casalinga.
  7. Sacchettini deodoranti per armadi: le bustine di tè usato, una volta asciugate del tutto, possono essere svuotate in sacchettini di cotone e fungere da deodorante per armadi e cassetti. Assorbiranno l’umidità in eccesso e, soprattutto se abbinate a fiori di lavanda essiccati, doneranno un aroma celestiale – e naturale – al guardaroba.
  8. Nel frigorifero: il tè è ottimo anche come assorbi-odori. Testa la sua efficacia in frigorifero, mettendo una bustina usata su di uno dei ripiani! Provare per credere!

Conoscevi già questi modi per riciclare le foglie del tè?

Kristel Cescotto
Kristel Cescotto

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter, e rimani aggiornato sul mondo Dersut.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter.
Per maggiori informazioni, consulta la Privacy Policy.