Caffè e cinema: l’espresso protagonista del grande schermo

Chi ama il binomio caffè e cinema sa che sono due mondi strettamente legati tra loro. Il caffè è un rito che per i suoi cultori si pratica anche più volte al giorno, esattamente come accade in moltissimi film.
Gli attori lo amano sulla pellicola e nella realtà. I cineasti mettono tra le mani degli attori, sui tavolini di un diner o sui banconi da bar delle scenografie, tazzine di caffè da sorseggiare e degustare, adeguatamente al carattere proprio del personaggio interpretato. Perché il caffè è pausa, rito di convivio, precursore di riflessione e anche momento di relax per eccellenza. Un protagonista quotidiano, vera e propria star nello scandire il tempo della vita di tutti noi.

Ma veniamo al sodo. Ho rispolverato i vecchi appunti delle lezioni universitarie di Estetica del Cinema per raccontarvi alcune scene di film che vedono il caffè recitare ruoli da protagonista sul grande schermo. Scommettiamo che, pur avendo visto questi film, non ci avevi fatto caso?

Caffè e cinema: scene memorabili che hanno fatto la storia

Prima di addentrarci nel vivo dell’argomento, è necessario distinguere tra la “visione” americana e quella nostrana dell’accoppiata caffè e cinema. Nelle pellicole hollywoodiane o estere – dove bere un caffè appartiene piuttosto al regno dello scontato e del banale – il caffè pare ben lontano dall’universo rituale al quale noi italiani lo associamo. Nessuna caffettiera né gestualità quasi artistica nella preparazione corredano la scena. Piuttosto troviamo brocche ribollenti di caffè americano nei diner, quello che, quando ti accomodi nei locali, ti viene servito quasi automaticamente, senza nemmeno richiederlo.

In Italia il discorso, come anticipato, è ben diverso. Il caffè è parte integrante della nostra cultura. Il caffè è convivialità, un buon espresso è “casa” e il cinema italiano non poteva che riflettere questo amore incondizionato.
Precisazioni a parte, ecco le migliori scene del cinema estero dove troviamo il caffè fare da spalla ai personaggi principali.

Colazione da Tiffany, 1961

Senza dubbio questa è una delle scene più celebri, riprodotte, imitate e apprezzate del mondo del cinema. Il film si apre con l’alba di una New York quasi deserta, l’iconica e perfetta Audrey Hepburn scende da un taxi e si ferma ad ammirare la vetrina del famoso negozio Tiffany.
Cosa tiene in mano? Un caffè bollente e una brioche ovviamente! Come darle torto. Chi non vorrebbe fare colazione così ogni mattina!

C’era una volta in America, 1984

Come dimenticarsi la sequenza cult dove Robert De Niro mescola il suo caffè per un interminabile minuto? Sergio Leone ci dipinge un uomo distrutto dal dolore per la partenza del suo grande amore. Quando, come a volerlo rincuorare, gli viene offerta una tazzina di caffè. Il silenzio è totale, infranto solo dallo stridere metallico del cucchiaino che gira nella ceramica della tazzina, ponte emotivo tra i diversi personaggi della scena.

Pulp fiction, 1994

Nel cinema di Tarantino il caffè regna sovrano, da Le iene a Kill Bill. Ma è in Pulp fiction che diventa un vero e proprio protagonista cult.
La scena più emblematica è quella in cui Jimmy Dimmick (Quentin Tarantino) prepara un caffè non “solubile istantaneo” a Jules (Samuel L. Jackson) e Vincent (John Travolta) che si apprestano a pulire la loro macchina sporca di sangue e liberarla da un cadavere nel bagagliaio. Ma prima, con una calma solo apparente, c’è ancora il tempo di sorseggiare quel caffè: “È roba da buongustai”, dice Jules. Del resto Jimmy, cammeo interpretato dal regista stesso, ci tiene a precisare, con aria seccata: «Sono io che lo compro e so quanto è buono […] Io compro sempre roba costosa, perché quando la bevo voglio gustarla!». E se lo dice Quentin…

Il favoloso mondo di Amélie, 2001

Questo è senza discussione uno dei film francesi più mainstream e amati dal grande pubblico. Amélie, la protagonista interpretata da Audrey Tautou, lavora in un cafè-brasserie di Montmartre (il Café des 2 Moulins, tutt’oggi esistente e in attività) e, anche per questo, molte scene del film sono abitate dal caffè.

Ovviamente questa è solamente una selezione, ci sono tanti altri film che vedono il caffè recitare al pari di un personaggio. Te ne vengono in mente alcuni?

Continua a seguirci, a breve approfondiremo con un articolo dedicato anche il ruolo del caffè nel cinema italiano. Se sei un coffee (& cinema) lover non te lo puoi proprio perdere!

Dì la verità, ti abbiamo fatto venire una gran voglia di sorseggiare un ottimo caffè. Corri nel nostro shop online, troverai tra una vasta scelta la miscela perfetta per te!

Kristel Cescotto
Kristel Cescotto

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter,
e rimani aggiornato sul mondo Dersut.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter.
Per maggiori informazioni, consulta la Privacy Policy.