I benefici della pausa caffè in ufficio

In Italia c’è un vero must, che accomuna la maggior parte dei lavoratori: la pausa caffè.

È un rituale presente in tutte le aziende: ci si alza dalla propria scrivania, ci si dirige alla macchinetta del caffè e si passano 5-10 minuti a socializzare con i colleghi.

Se all’inizio non veniva vista di buon occhio dai datori di lavoro e dai lavoratori più stakanovisti, convinti fosse solo una perdita di tempo, oggi le cose sono cambiate.

La pausa caffè negli ultimi anni è stata rivalutata: anche i più scettici si sono accorti dei benefici che una piccola pausa dal lavoro comporta.

Vediamo allora:

  • I benefici della pausa caffè
  • L’angolo del break in ufficio

I benefici della pausa caffè

pausa caffè

In primo luogo la pausa caffè permette di “staccare” il cervello, consentendo di ricaricare le energie per affrontare nel migliore dei modi la parte restante della giornata.

Diventa quindi un momento necessario, perché aiuta ad aumentare l’attenzione e la produttività lavorativa.

Diverse ricerche e studi scientifici hanno dimostrato l’importanza del coffee break, sottolineando i diversi benefici che comporta.

Ecco i più evidenti.

  • Fermarsi a socializzare con i propri colleghi, anche se per pochi minuti, aiuta a creare e rafforzare le relazioni interpersonali, dando vita ad un ambiente lavorativo più disteso e rilassato.
  • Ritrovarsi con i colleghi davanti alla macchinetta del caffè consente di creare un’alleanza con loro, fondamentale per superare le difficoltà lavorative.
  • E’ molto più facile per gli ultimi arrivati inserirsi e creare dei legami durante situazioni informali, come la pausa caffè, rispetto al clima formale dell’ufficio vero e proprio.
  • Alzarsi dalla scrivania, fare due chiacchiere e bere qualcosa è molto utile per sfogare il nervosismo e allentare le tensioni accumulati durante le ore di lavoro, così da tornare più rilassati alle proprie attività lavorative.
  • La pausa caffè, se sfruttata al meglio, diventa un momento utile per fare il punto della situazione su questioni aziendali e lavorative, aiutando a superare eventuali dubbi o difficoltà.
  • Il coffee break permette di raccontare ai colleghi le proprie vicende familiari e private, e ciò ha un ruolo terapeutico, aiutando ad alleviare lo stress e a ridimensionare difficoltà che da dentro possono sembrare insormontabili.
  • Alzarsi dalla propria scrivania ogni tanto permette di sgranchirsi le gambe, diminuire il carico sulla schiena e migliorare la circolazione sanguigna, con effetti benefici sulla salute.
  • La produttività delle persone dipende dalla loro capacità di mantenere la concentrazione nel tempo; dopo due ore consecutive di lavoro c’è un calo fisiologico della soglia di attenzione, quindi la pausa caffè permette al cervello di riprendersi e far risalire al livello ottimale le capacità attentive.
  • Infine la pausa caffè provoca il famoso Effetto Zeigarnik: si tende a ricordare meglio compiti e azioni incompiute, rispetto a quelle completate; il nostro cervello infatti è spinto da una motivazione al completamento, che nel caso di un compito interrotto e poi ripreso diventa ancora più forte, come un bisogno lasciato insoddisfatto.

L’angolo del break in ufficio

Capita l’importanza della pausa caffè, non resta che allestire uno spazio dedicato a questa all’interno del proprio ufficio.

L’ideale sarebbe avere una stanza riservata ai momenti di pausa e relax: un’area informale e confortevole, con qualche poltrona, sedute comode e colori rilassanti alle pareti, dove si può staccare e ci si può sentire a proprio agio.

Una volta allestita la stanza, occorre attrezzarla con una buona macchina per il caffè.

Il consiglio è di scegliere una vera macchina per il caffè, a capsule o a cialde, e non il distributore automatico, puntando sulla qualità e non solo sulla velocità di erogazione.

Ma la scelta più importante rimane quella del caffè: tutti i benefici che abbiamo elencato fino ad ora diventano nulli se il caffè è pessimo.

Per questo è bene scegliere sempre la qualità, come le capsule e le cialde Dersut, nelle versioni Non Plus Ultra, Oro Blu, Light e Decalight, per accontentare tutti i gusti e tutti i palati!

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter, e rimani aggiornato sul mondo Dersut.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione alla newsletter.
Per maggiori informazioni, consulta la Privacy Policy.