Mais di Marano Vicentino – bontà veneta per polenta

Il mais di Marano Vicentino è una varietà di mais con chicchi di colore arancione acceso tendente al rossiccio da cui deriva una farina fine, perfetta per ottenere una polenta morbida e saporita.

L’inverno è il momento dell’anno in cui il consumo di polenta è particolarmente diffuso grazie al suo apporto energetico e alla flessibilità di utilizzo con sughi e accompagnamenti saporiti, perfetti per ostacolare il freddo.

Specialmente nel periodo del Carnevale, molti paesi della penisola sono teatro di sagre ed eventi incentrati proprio sul tema di questa preparazione radicata nella tradizione del Nord Italia e non solo.

Nella storia dell’alimentazione italiana, il mais è stato, assieme alle patate, una delle scoperte più importanti fatte sul territorio americano. Si è diffuso nella nostra penisola già tra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘600 diventando il prodotto forse più importante per l’alimentazione dei nostri progenitori.

A tal proposito va ricordato che il Veneto è stato la prima regione maidicola Italiana. La polenta è infatti un piatto emblema della cucina veneta che con l’impiego del mais di Marano Vicentino raggiunge il suo livello più alto.

Polenta di mais di Marano
Foto © maismarano.it

Il Marano (o farina di mais di Marano) è uno sfarinato di granoturco che prende il nome da Marano Vicentino, paese in cui l’agricoltore Antonio Fioretti tra fine ‘800 e primi del ‘900 incrociò due qualità di mais locali per ottenere una nuova varietà più resistente.

La coltivazione del Marano oggi si concentra quasi esclusivamente nella zona della Val Leogra e resiste grazie alla passione di alcuni agricoltori della zona che commercializzano una farina con elevate caratteristiche qualitative e da cui si ottiene la tradizionale “polenta di maranélo”.

Il Mais Marano si distingue dalle altre varietà per la limitata produttività delle piante e per il caratteristico sapore della polenta con essa prodotta. Oggi, essendo distribuita localmente e in una quantità molto limitata, è considerata un prodotto di nicchia, apprezzato soprattutto dai cultori della buona cucina e dai ristoratori che si impegnano a far conoscere e valorizzare gli antichi sapori.

Se vi trovate a passare nel territorio di Vicenza non perdete l’occasione di mangiare un’ottima polenta con l’antico mais di Marano Vicentino. Un buon pasto ricco da concludere con un caffè all’altezza. Dove? Personalmente vi consiglio la Bottega del Caffè Dersut Caffè di Via Antonio Fogazzaro, 29 – Vicenza.

 

Raffaella Caucci
Raffaella Caucci

Food Writer and Food Photographer

Raffaella è una professionista in comunicazione specializzata in ambito food. Autrice di articoli e ricette, scrive e fotografa mensilmente per Alice Cucina e gustoSano. Per lei non esiste buongiorno senza un cappuccino.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>