Il Qishir yemenita: caffè e zenzero uniti in un connubio di profumi e aromi unico

Esiste qualcosa di più orientaleggiante del caffè? Forse sì. Si chiama qishir ed è una bevanda tradizionale originaria dello Yemen, territorio in cui la pianta del caffè viene coltivata da tempi immemorabili e dove pare affondi le sue origini.

Foto © Dea by Day

Il qishir è una bevanda tipica yemenita a base di caffè e zenzero, un tonificante naturale che viene solitamente servito in piccole tazzine minuziosamente decorate, accompagnato da dolcetti al miele. In questa preparazione speciale i profumi e gli aromi intensi tipici dell’oro nero si sposano alla perfezione con le peculiarità organolettiche dello zenzero (potete trovare alcuni consigli utili su come abbinare correttamente caffè e spezie nell’approfondimento che abbiamo scritto per voi).

Le proprietà del qishir

I vantaggi dati dall’assunzione di questa bevanda araba sono innumerevoli.

Lo zenzero è una spezia dalle infinite virtù che la medicina naturale riconosce da secoli. Un tesoro portentoso che, consumato abitualmente, favorisce il benessere dell’organismo. In particolare:

  • aiuta la digestione e combatte la nausea prevenendo i comuni disturbi gastrici;
  • regola i livelli della glicemia e del colesterolo;
  • aiuta a mantenere in forze il sistema immunitario;
  • è un antidolorifico e antinfiammatorio naturale;
  • accelera il metabolismo agendo come alimento brucia-grassi.
Foto © Sano mangiare

Tutti buoni motivi in più per gustarsi un’ottima tazzina di caffè allo zenzero. Ora che abbiamo scoperto gli effetti benefici del qishir, vediamo assieme come prepararlo in casa.

Come preparare il qishir in casa: la ricetta

Caffè e zenzero regalano al palato un ottimo abbinamento di aromi, sapori e profumi. Il qishir è una bevanda originale e insolita, perfetta se volete stupire i vostri amici a fine pasto.

Preparare il qishir in casa è semplicissimo. Vi serviranno del caffè macinato di eccellente qualità, dello zucchero semolato, acqua, zenzero essiccato in polvere e un pentolino.

La preparazione del qishir – come quella del kafes ellinikos in Grecia – dovrebbe seguire un vero e proprio rituale, fatto di movimenti lenti e concentrazione. Per calarvi a pieno nell’atmosfera, potreste procurarvi un briki, il tradizionale pentolino utilizzato nel mondo arabo per preparare il caffè. Ovviamente, se ne siete sprovvisti, un normale pentolino di acciaio sarà ugualmente utile allo scopo (con un briciolo di poesia in meno).

Foto © Travel globe

Per quanto riguarda le dosi, io utilizzo le seguenti, perfette per due tazzine di caffè allo zenzero:

  • 30 g di caffè Oro macinato Dersut (disponibile nello shop online!)
  • 230 ml di acqua;
  • 20 g di zucchero integrale di canna;
  • 7 g di zenzero macinato in polvere.

La preparazione del qishir è semplicissima. Come per il caffè greco, non è necessario l’uso della caffettiera. Basterà unire tutti gli ingredienti in un unico pentolino, metterlo sul fuoco e attendere che il liquido inizi a sobbollire.

Ora, bisognerà lasciare intiepidire la bevanda, per poi riportarla sul fuoco e farla sobbollire nuovamente. Il procedimento è da effettuare almeno 3 volte, in modo da far addensare a dovere il qishir.

Quando il vostro caffè allo zenzero sarà pronto, servitelo nelle tazzine ma ricordate di non consumarlo subito: basterà attendere un minuto, in modo che la polvere ancora sospesa nel liquido si depositi sul fondo e, finalmente, potrete gustare a casa vostra il qishir!

Foto © Pazarlamasyon

E, una volta gustato, non dimenticate di calarvi fino in fondo nell’atmosfera orientale, divertendovi con il rituale della lettura dei fondi del caffè. Le risate sono assicurate!

Kristel Cescotto
Kristel Cescotto

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>