Tra colline e vigneti, un’eccellenza casearia del Valdobbiadene: il Formaggio Monte Cesen

La zona del trevigiano, una delle più belle e blasonate della penisola, è ricca di splendide e suggestive cittadine e, soprattutto, è una zona ricca di risorse enogastronomiche, votata all’arte e al gusto. È qui, tra dolci colline e rigogliosi vigneti, che nasce un’eccellenza casearia di Valdobbiadene: il Formaggio Monte Cesen.

Tra Conegliano e Valdobbiadene

Circondata dalla suggestiva area collinare, la provincia di Treviso abbraccia Conegliano e Valdobbiadene, universalmente note come patria di risorse enologiche, gastronomiche e turistiche la cui ricchezza è riconosciuta in tutto il mondo.

Questo territorio, a metà strada tra Mar Adriatico e Dolomiti, gode di un peculiare microclima, che ben si presta alla vinificazione e alla coltivazione e – grazie alla dedizione e al lavoro delle persone che negli anni hanno reso grande questo territorio – gode tutt’oggi di una fama che si estende ben oltre i confini nazionali.

La storica e suggestiva cittadina di Conegliano, in particolare, attrae ogni anno numerosi visitatori incuriositi e affascinati dalla sua posizione adagiata tra rigogliose colline. I suoi portici, le magnifiche facciate dei palazzi nobiliari che ornano il centro storico, l’armonia di colori, sapori e profumi non sono che il fiore all’occhiello di questo fiorente borgo.

Poco distante da qui, sorge il territorio di Valdobbiadene, dove i fasti del passato e la vivacità del presente si intrecciano conquistando ogni visitatore con verde a profusione, vigneti spettacolari e paesaggi indimenticabili dalla vista mozzafiato.

Sebbene la bellezza del posto sia ben nota a tutti, forse non è altrettanto conosciuta una chicca della produzione casearia di Valdobbiadene: il formaggio Monte Cesen.

Il formaggio Monte Cesen, eccellenza casearia del Triveneto

Tra i prodotti caseari tipici della provincia trevigiana, territorio gastronomico a dir poco rigoglioso, non si possono non ricordare il formaggio Montasio DOP, la Casatella Trevigiana DOP e l’Asiago DOP.

È però esclusivamente nelle malghe di Valdobbiadene che si produce il Monte Cesen, formaggio famoso nelle cucine del Triveneto e non solo.

Prodotto in quantità limitatissima e nel solo periodo estivo dell’alpeggio (che va da maggio a settembre) tra i pascoli del Monte Cesen – da cui deriva il nome – a 1500 metri d’altitudine.

La limitazione del periodo di produzione è dovuta al gioco-forza dato dalle mucche al pascolo. Le vacche di razza bruna (Frisona, Pezzata Rossa, Grigio Alpina ecc.) si nutrono così di sola erba profumata dei pascoli montani.

Sono proprio l’erba fresca, i fiori dei pascoli prealpini e la lavorazione artigianale sapiente tramandata negli anni, a conferire a questo prodotto sentori e profumi caratteristici e unici.

Il Monte Cesen è un formaggio a latte crudo con la particolarità dell’utilizzo da parte dei casari di due diverse mungiture: quello della mattina viene utilizzato intero mentre quello della sera viene scremato.

Dopo la lavorazione, le forme vengono stagionate in ambiente fresco e rivoltate quotidianamente per almeno un mese dalle sapienti mani dei casari. Le forme così prodotte hanno le seguenti caratteristiche:

  • variano da un diametro di 15 a 30 cm;
  • hanno pasta morbida o semi-dura a seconda dei tempi di stagionatura;
  • un colore vira dal giallo chiaro all’intenso;
  • le occhiature sono piccole o medie.

L’aroma che si sprigiona al taglio è gradevole, intenso e racchiude tutti i profumi della zona che gli ha dato i natali. Il sapore dolce e saporito tende a intensificarsi acquisendo leggere note amarognole con il progredire della stagionatura, senza mai perdere però l’equilibrio di sentori e gusti, fatto non comune tra i formaggi cosiddetti “di malga”.

Che dire, un formaggio con queste proprietà organolettiche non necessita di grandi lavorazioni per essere gustato al meglio, come accade di consuetudine tra le grandi eccellenze locali.

La semplicità paga e una fetta di ottimo pane casereccio è più che sufficiente al suo fianco. Il Monte Cesen fa tutto da solo, ma si presenta ancor meglio se ben accompagnato da un ottimo vino. Ad esempio da un calice di 1478 Prosecco DOCG Dersut, pregiato Valdobbiadene Superiore Extra Dry, che sa esaltare alla perfezione la sapidità avvolgente del formaggio Monte Cesen, allietandolo con note fruttate e floreali.

Se avete modo di visitare Valdobbiadene potrete gustare il 1478 alla Bottega del Caffè Dersut di via Garibaldi 1, o in tutte le altre caffetterie Bottega del Caffè Dersut, Italiana Caffè, giornale&caffè e Caffè Light Dersut!

Non so voi, ma a me è venuta voglia di un aperitivo!

 

 

Credits Immagini: Feeding Knowledge, Vino.Tv, Infodolomiti, Il Mangia Web.

Kristel Cescotto
Kristel Cescotto

Kristel è food blogger per The Eat Culture e, su di lei, nemmeno una nuvola. Cogitatrice impegnata, alla costante ricerca di ispirazioni, dentro e fuori dalla cucina. Grazie al cielo tutto scorre: panta rei. E alla fine, come in uno splendido giardino bahai, verrà estasiata da un’illuminazione.

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>