Caffè e telefilm: le 10 caffetterie più famose della tv

Da Arnold’s al Central Perk sono tantissime le caffetterie del piccolo schermo impresse nell’immaginario comune tanto quanto le serie tv di cui facevano parte.

Anche voi siete cresciuti gustando con gli occhi il caffè di questi locali, chiedendovi perché solo i personaggi più snob chiedessero un espresso, mentre gli altri si dedicavano a beveroni non meglio identificati?

Oggi facciamo un salto nel passato, portandovi nelle caffetterie e bar più famosi delle serie tv!

caffetterie serie tv arnolds happy days

Arnold’s – Happy Days

Fonzie, Richie, Potsie e Ralph Malph passavano gran parte delle loro giornate in questo bar/fast-food di Milwaukee, gestendo vita quotidiana e storie amorose. Il luogo clou? L’ufficio di Fonzie, ovvero il bagno degli uomini!

Central Perk – Friends

Alcune delle scene più esilaranti della sitcom si tengono proprio sul divanetto di questa caffetteria, che accoglie puntata dopo puntata personaggi decisamente particolari.

Come dimenticare la primissima puntata, con una Rachel che entra in abito da sposa nel locale?

caffetterie tv peach pit beverly hills

Peach Pit – Beverly Hills 90210

Le divise dai colori accesi, l’aria da diner degli anni ’50 decisamente anacronistica, le pillole di saggezza del proprietario Nat: se siete parte della generazione cresciuta negli anni ’90 ricordate sicuramente il Peach Pit!

Foto © Netflix

Luke’s Diner – Una mamma per amica

“Io sono Caterina Caffeina mio caro, la figlia illegittima della signora Moka e del signor Espresso!” In ogni puntata della serie tv, ripresa da Netflix lo scorso anno, il caffè è uno dei protagonisti principali: come essere in disaccordo?

Twede’s Cafe – Twin Peaks 

Che fine ha fatto Laura Palmer? Potete fare questa domanda anche nella realtà, perché l’iconica tavola calda di Twin Peaks esiste veramente e si trova nella contea di King, in Georgia (USA).

Assaggereste anche voi la famosa torta di ciliegie?

Monk’s Cafe – Seinfeld

“In vita mia non sono mai stato in un posto dove non ci fosse il caffè. La gente vuole sempre darti del caffè. Il caffè è l’unica cosa che puoi avere e che la gente prova continuamente a offrirti.”

Seinfeld è una delle sitcom più famose mai trasmesse in tv, un classico degli anni ’90. Le scenografie del Monk’s sono state ricostruite in studio, ma nei pressi della Columbia University di New York potete trovare il Tom’s Restaurant, soggetto delle riprese esterne.

Loyola’s – Breaking Bad e Better Call Saul

Dovete discutere di affari poco onesti? La tavola calda della famiglia Loyola, sulla Route 66, si trova nella realtà ad Albuquerque, in New Mexico.

Foto © HBO

Grumpy Cafe – Girls

Atmosfera hipster, clientela giovane, miscele dai nomi e dalle provenienze esotiche: se avete mai visto Girls, la sferzante serie tv di HBO, avete sicuramente capito di che locale stiamo parlando. Esiste realmente a New York, più precisamente nel quartiere di Brooklyn.

Espresso Pump – Buffy L’Ammazzavampiri

Prima della moda del soprannaturale, gli unici vampiri che vedevamo in tv (negli anni ’90 almeno) erano quelli di Buffy. Immancabile in ogni puntata la pausa caffè o milkshake all’Espresso Pump, invariabilmente interrotta da qualche crisi dagli inferi.

Rear Window Brew – Pretty Little Liars

Intrighi, litigi e appuntamenti amorosi, fughe, scene da cardiopalma: gran parte della popolare serie tv della CW (trasmessa in Italia da Mediaset) si sviluppa attorno a questa piccola caffetteria di proprietà di Ezra, uno dei protagonisti.

 

Ne abbiamo dimenticata qualcuna? Suggeritele nei commenti!

Valeria Garbo
Valeria Garbo

Social Media Manager & PR per Dersut Caffè

Caporedattore di DersutMag, Valeria si occupa di social media e pubbliche relazioni per Cricket Adv, scrive per il magazine Grazia e segue da anni un blog personale dedicato al lifestyle. Non resisterebbe mai senza almeno tre espressi al giorno!

Nessun commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dovresti usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>